Elegia – Peter Steele, + 15 aprile 2010

La premessa a tutto è che sono consapevole, anzi spero, che i corsari della rete che utilizzano social network che io manco conosco (a dire la verità, non ho neanche mai capito cosa sia Twitter) siano in realtà già tutti a conoscenza del fatto che la notizia della morte di Peter Steele sia un altro macabro scherzo, facendo fare a me e all’amico heavymetal che stamattina mi ha dato la notizia la figura dei cippirimerli.

In caso contrario, se come temo questo non succederà, la tragedia vera, profonda e monocorde delle morti rock ha colpito un’altra volta, e stavolta molto vicino al cuore di noi tristoni amanti delle chitarre distorte: a troppo poco tempo dalla drammatica notizia del suicidio di Mark Linkous, sappiamo oggi che ci lascia anche Peter Steele, nostro eroe, nostro capitano, oscenamente ironico e ferocemente intelligente come spesso capita alle persone malate di depressione; Peter Steele idealizzato e messo sul piedistallo da gente (noi) che in realtà non lo conosceva affatto ma che oggi sente reale e concreta la sua mancanza. Adolescentissimo e romanticissimo autore di provocazioni divertenti e dolci come quelle dei pre-teenager di Monteverde che nel millenovecentonovanta e qualcosa erano (eravamo) francamente costernati, scandalizzati, ammirati e del tutto in suo potere di fronte a quelle copertine osé (che risate!) e ai testi “razzisti”. Oh ma che davero, hanno fatto la canzone contro i bianchi, so’ comunisti, so’ nazisti, Type O Negative è un tipo di sangue!! Che poi io in realtà ero di Trastevere, ero perché non sono più e come tutti gli adulti non ho nessuna appartenenza a niente e non indosso più magliette dei gruppi – chi l’avrebbe mai detto! – e a ragion veduta so che se ne è andato solo un altro “ragazzo” depresso, stanotte. Non lo conoscevamo, che mancanza tremenda.

2 thoughts on “Elegia – Peter Steele, + 15 aprile 2010

  1. Vi seguo sempre anche se non commento mai. Un saluto a Peter Steele…
    Non sarai tu rinchiuso all’inferno ma sarà l’inferno rinchiuso con te! BAD MOTHERFUCKR

  2. Pingback: L’agendina dei concerti (Bologna e dintorni) – Aprile (parte 3) « B A S T O N A T E

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.