L’agendina dei concerti (Bologna e dintorni) – Aprile (parte 3)

 

Falcidiati dall’influenza, mezzi intossicati dalle polveri del vulcano Fimmvorduhals e devastati dalla tragica scomparsa di Peter Steele diamo il benvenuto alla settimana entrante con una trasferta milanese assolutamente imprescindibile: martedi 20 aprile infatti il circolo Magnolia, nell’ambito della rassegna “Fiorella Mannaia“, ospiterà nientemeno che gli Eyehategod, assenti dalle nostre parti da… non ricordo neanche più quanto, dieci anni? Non bastasse, prima di loro suoneranno Totimoshi, Sourvein e Ghost Empire, e tra un cambio palco e l’altro non ci sarà comunque requie per il nostro già provato sistema nervoso grazie ai molesti djset a cura di solomacello, il tutto per soli dieci euracci. Un biglietto per il Paradiso non è mai costato così poco.
Mercoledì tappa obbligatoria allo Spazio SI per il “punk-jazz” malmostoso e virulento degli olandesi Brown vs Brown, fiore all’occhiello della rigogliosissima scena improv fiamminga nell’ultimo lustro; ad aprire c’è nuovamente dj Balli, questa volta nell’incarnazione sciccosa e sadomasochistica del temibile progetto “pornogolf“. Ribadirne l’eccezionalità sarebbe pleonastico.
Doppietta nel segno dell’hardcore più incazzoso e dello stoner metal più fetido al Blogos di Casalecchio: giovedì i putridi Kylesa, di spalla Dark Castle e i “nostri” Marnero, venerdì gli incazzatissimi Raised Fist, dal 1993 sempre in giro a legnare come ossessi per la gioia dei nostri timpani doloranti (e di quelli di genitori e vicini di casa vari). Peraltro venerdì desidereremo ardentemente di essere ubiqui visto che al Covo planerà Sua Infelicità Robin Proper-Sheppard con la chitarrina per un minaccioso one-man show acustico che presagiamo foriero di depressioni inconsolabili e istigazioni al suicidio a strafottere: vedremo dove ci porterà il vento.
Sabato probabilmente saremo al Bronson a ossequiare Wino, Dale, Al e Scott come Shrinebuilder, mentre domenica di nuovo al Blogos per l’ammucchiata patriottica della Bologna Liberation Fest, a tenerci compagnia No Turning Back, Strength Approach, To The Embers, Spleen Flipper, Zephirum, Linterno e tanti, tanti altri. A risentirci(?).

Precedente una per il Record Store Day Successivo Ahleuchatistas (+ dj Balli) @ Spazio SI (Bologna, 8/4/2010)

2 commenti su “L’agendina dei concerti (Bologna e dintorni) – Aprile (parte 3)

  1. Ciccio Russo il said:

    Cristo, gli Eyehategod, e pure a dieci sacchi, vorrei capirci di astrofisica per darti un’idea in termini matematici dell’invidia che provo in questo istante

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.