Crea sito

L’agendina dei concerti Bologna e dintorni – Luglio (parte 1)

 
Poi il concerto dei Dysrhythmia all’XM24, unica data in Italia in tutto il tour europeo, è stato annullato senza dire un cazzo a nessuno, quindi se siete tra quelli che magari si sono fatti kilometri per trovarsi di fronte a un cancello chiuso non prendetevela con noi perchè questa è stata esattamente la nostra situazione. Stasera al Giardino della Memoria (come del resto ieri sera, ma noi eravamo davanti all’XM per niente) si omaggia Stockhausen in occasione del trentennale della strage di Ustica (chissà se anche quella è stata una grande opera d’arte secondo il Maestro; non lo sapremo mai), tutte le info qui. Per chi invece non ha voglia di farsi innalzare il QI di diversi punti l’appuntamento imperdibile è, come ogni lunedì, all’Echoes di Riccione per la serata “Magic Monday”: questa notte ai controlli il genio della 303 Josh Wink. Lacrime.
Martedì la sfida ai gradi fahrenheit è al Nuovo Lazzaretto, dove suonano nientemeno che i Lords of Altamont (sempre per restare in tema di gente che muore a caso): chi riesce ad arrivare alla fine del concerto senza liquefarsi o cadere preda di visioni mistiche per la cronica mancanza di ossigeno finisce dritto nel Guinness dei primati. Mercoledì c’è Murcof a Ravenna, ma se avete deciso che per il suicidio c’è ancora tempo, la scelta a Bologna è tra la rassegna MeryXM (decliniamo ogni responsabilità per cancellazioni all’ultimo secondo) oppure, per i buskers all’ascolto, in piazza Verdi con il cantante degli Zen Circus; in entrambi i casi non si paga un cazzo (e vorrei anche vedere). Giovedì di nuovo nell’inferno del Nuovo Lazzaretto per i Misconduct, ma se non avete chili in eccesso da smaltire ci sono sempre i Marta Sui Tubi gratis ai Giardini di via Filippo Re, dove tra l’altro verso sera tira una brezzolina deliziosa. Venerdì c’è la Notte Rosa in tutta la romagna, ma anche Adam Green sempre ai Giardini di via Filippo Re e sempre gratis. Sabato la mazzata finale al Nuovo Lazzaretto con l’anteprima del September to Dismember in compagnia di Archaghatus, 2 Minuta Dreka, Lycanthropy e tanti altri (sempre se si riesce a sopravvivere al mostruoso microclima interno che ridurrebbe allo stremo anche la più coriacea delle zanzare di Singapore). Ah, per gli intenditori ci sono anche i Noyz Narcos al Rock Planet; una buona occasione, se non altro, per scambiare due chiacchiere con il loro fan numero uno, Trucebaldazzi.

2 Risposte a “L’agendina dei concerti Bologna e dintorni – Luglio (parte 1)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.