the Twilight saga: Eclipse (post di uso pubblico)

licantropi

Per l’appassionato di “Twilight”, il giorno dell’uscita di “Eclipse” corrisponde a Natale, Pasqua, esame di maturità e Capodanno cinese rollati in un unico elettrizzante giorno. Ricordate dunque di fargli bere molta acqua, controllate che non prenda sonno prima di mezzanotte e – se avete motivo di allarmarvi in quel senso – controllate discretamente i battiti del suo cuore. (La scusa migliore è stringergli la mano, fingendo di voler condividere l’emozione, e poi tastare il polso.)

(Violetta Bellocchio su Rimozione da Tiffany)

Ricordate bene: oggi esce Eclipse. Fateci i denti. Il mio amico Wim Diesel, spinto dalla sua fidanzata (Thornetta Diesel), ha visto i capitoli precedenti e ne ha scritto su i400calci. Spinto alla visione, seguo il suo pensiero su tutta la linea -che altro posso fare, sono un codardo. Il consiglio di Wim, che sta preventivando una visione con live-twitting al seguito, è quello di mantenere nervi saldi, distacco critico e pisellino barzotto: se Voglia di Vincere era un prequel di Beverly Hills 90210 con i licantropi, potete pensare alla saga di Twilight come ad uno spin-off possibile dello stesso MA col flusso migratorio a rovescio (cioè Dylan che si trasferisce a Minneapolis). Più vampiri veggie, più licantropi minorenni palestrati, e con i Muse al posto degli Husker Du. LO SO che volete andarci. La mia scusa è quella di intrufolarmi nella serata-Twilight organizzata dalla mia fidanzatina e dalle sue amiche per vedere le reazioni delle over-30 under-35 che si scannano in tempo reale tra team Edward e team Jacob, nella segreta speranza di un/una catfight all’ultimo sangue in sala. L’importante, nel cedere a queste tentazioni, è non dimenticare mai LA VERITÀ, cioè ciò che dice il James Woods di Vampires in merito all’oggetto della discussione, e cioè che

per prima cosa, non sono romantici. Non assomigliano affatto a un branco di transessuali che se ne vanno in giro in abito da sera a tentare di rimorchiare tutti quelli che incontrano con un falso accento europeo.

Nel frattempo, tra l’altro (trivia), è uscito un rip decente del film sulle Runaways in cui quell’arricciacazzi della protagonista di Twilight fa la parte di Joan Jett. Noi non violiamo la legge, ma quando lo faremo ci troveremo di fronte a una cosa deprimente. A fare il ruolo di Cherie Currie, tra l’altro, ci hanno messo la bambina di Man On Fire. Lita Ford è un clone di Leelee Sobieski.

Buona visione.

PS: naturalmente io sono team Jacob. I licantropi sono più sludge metal, Peter Steele sembra essere morto invano e Robert Sopracciglio Pattinson mi sta sui coglioni.

2 thoughts on “the Twilight saga: Eclipse (post di uso pubblico)

  1. Your way of describing the whole thing in this piece
    of writing is genuinely good, every one be capable of simply know it, Thanks a
    lot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.