Crea sito

L’agendina dei concerti Bologna e dintorni – 12/18 luglio

Ma vaffanculo.

Poi ai Baroness non ci sono andato, ho preferito lobotomizzarmi davanti alla TV con una partita tra le più brutte, scorrette e fallose mai viste, muto testimone degli allegri ladri chiassosi fregare il titolo agli inventori dell’apartheid grazie alla solita botta di culo sul finale. E queste sarebbero le “furie rosse”? Per cortesia. Meglio pensare ai concerti della settimana entrante, che inizia in sordina per crescere lentamente fino a un week-end da desiderare a più riprese il dono dell’ubiquità: nonostante la crisi sempre più nera e i tagli indiscriminati a qualunque cosa, incurante delle temperature da raptus omicida (oltre a un tasso di umidità che al confronto in Africa stanno in crociera) e del fatto che in questo periodo dell’anno per le strade siano rimasti praticamente soltanto spagnoli sbronzi e i barboni più matti, Bologna c’è. Oggi infatti è l’unico giorno di tregua, ma per i professionisti dell’alterazione psichica potrà tornare utile Anja Schneider all’Echoes per il ciclo “Magic Monday”, direttamente dal cuore dell’Europa per sonorizzare i nostri incubi alla metamfetamina. Martedì 13 luglio, oltre a un fantomatico reading di Emidio Clementi al circolo ufficiali di cui dobbiamo però appurare la veridicità, di sicuro c’è la joint-venture 2 Pigeons/Samuel Katarro dalle 21.30 ai giardini di via Filippo Re. Come sempre, l’ingresso è gratuito. Di nuovo ai giardini mercoledì per i Blood Red Shoes, mentre giovedì al Blogos l’appuntamento è con i pupilli di Kurt Ballou Another Breath; è anche l’unica occasione per vederli all’opera live in Italia (perlomeno in questo tour). Venerdì, il bivio: da una parte Alberto Fortis gratis a villa Mazzacorati, dall’altra di nuovo a grondare al di là del bene e del male nel diabolico budello sigillato ermeticamente del Nuovo Lazzaretto per Kongh e Grindine. Mi viene da sudare (voglio dire, ancora più del solito) al solo pensiero.
Sabato 17, se vi sono piaciuti gli Another Breath si potrà fare il bis, sempre al Blogos, con i Texas In July (più altri mille gruppi tutti uguali); d’altra parte al Rock Planet c’è Paul Di’Anno, e se pensate che ormai sia solo un inutile vecchio rincoglionito significa che non l’avete visto cantare in tempi recenti (oppure siete semplicemente brutte persone). Domenica per  reduci e mods dalla spranga facile suonano i Toasters, gratis, in via Filippo Re; il problema è che al Blogos ci saranno i Cattle Decapitation (assieme a Gorod, Beyond Terror Beyond Grace e altri guests in via di definizione). Un massacro auricolare in piena regola, il tutto mentre trovano pieno compimento i seguenti festival:

Santarcangelo dei Teatri @ Santarcangelo, 16/18 luglio
Boombap Live Sessions @ Idice, 16/18 luglio
Sonica @ Sant’Agata Bolognese, 16/18 luglio

Vabbè, ne riparliamo se arriviamo al weekend con abbastanza sali minerali in corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.