Aggiornamenti, precisazioni e dubbi

un flyer largo

 
La buona notizia è che il Locomotiv è stato completamente insonorizzato, quindi a Dio piacendo si potrà tornare ad assistere ai concerti senza il coprifuoco di mezzanotte e a volumi anche solo lontanamente udibili, il tutto alla facciaccia del querelante vicinato (tutti quanti dotati di superudito, evidentemente). Quella cattiva è che per rifarsi delle spese sono diventati un circolo AICS, il che significa che toccherà cacciare altri sette euro per l’ennesima tessera senza la quale non si può entrare. Esborso a parte, se tutto va bene e i funzionari dell’ARPA non rompono i coglioni la riapertura è prevista per oggi con la prima serata del Soulville Festival – Bologna meets Bordeaux, di cui potete trovare tutte le informazioni disponibili (scalette, orari, locations, mancano giusto i prezzi) Qui; ma come dire, certezze per stasera non ce ne sono. Toccherà stare in campana. Intanto se vi sentite particolarmente aggressivi potrete comunque cominciare la serata al Modo Infoshop al suono psichedelico e spinellante dei sonic landscapes del Colourful Mountain Duo; è gratis, inizia alle 19 e intanto inaugurano una mostra. Domani tutto confermato all’XM24, e sabato coda dj-istica al Sestosenso, ma tanto saremo tutti al Crash per Alex Paterson e Thomas Fehlmann.
C’è un cambiamento per la serata di domenica 24 al Nuovo Lazzaretto: invece del bagno di sangue che avevamo preannunciato, in cartellone ci saranno “solo” Turbo AC’s e Antares, mentre i Dew-Scented infilati a viva forza in mezzo a robaccia metalcore pare slittino a martedì 26. Anche l’orario di inizio slitta dalle 21 alle 22. Per tutto il resto rimandiamo all’agendina della settimana corrente.

Precedente "FOTTA" - Per ora la chiameremo Majorana. Il nuovo video di Vasco Brondi (giusto due righe) Successivo RIP

2 commenti su “Aggiornamenti, precisazioni e dubbi

  1. come prevedibile, l’ARPA ha rotto il cazzo per qualcosa e la serata di oggi è stata spostata all’XM24: meno male, costerà meno. D’altro canto, diventano a rischio anche le serate di domani (Colle der Fomento djset) e sabato (Lindstrom djset). Imparo adesso che Kindergarten e SynkLab sono stati chiusi per un mese, il primo grazie all’impavido giornalista di Repubblica e la sua innovativa inchiesta sui segreti dello sballo in discoteca*, il secondo grazie al regazzino che ci è crepato davanti. Sembra di stare in trincea in Sri Lanka…

    * questa frase l’ho luttazzianamente rubata al mio amico Carlo

  2. Pingback: L’agendina dei concerti Bologna e dintorni – 25-31 ottobre « -bastonate-

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.