QUATTRO MINUTI: Refused – New Noise (The Bloody Beetroots Remix) (la casa discografica non la metto, troppa fatica cercarla)

VIA

Non l’ho nemmeno ascoltato per intero, tanto so già come suona e soprattutto so già che è un affronto insopportabile per noi che i Refused li abbiamo vissuti ai tempi e siamo rimasti segnati nel profondo del nostro cuore & della nostra anima. Il remix di New Noise ad opera dei Bloody Beetroots è del tutto inutile, perché suona come una versione all’ammorbidente dell’originale e non ne cattura neanche un po’ l’anima, se non per rovinarlo ad uso e consumo delle nuove generazioni che non sanno ma indossano i Wayfarer colorati e capi d’abbigliamento in vendita da American Apparel. Nel lombardo-veneto una truffa di tale portata può anche starci, ma appena su oltrepassa il Po e si torna in Italia la storia cambia di brutto e tutti i nodi vengono al pettine. Dannato cash, nel nome del quale vengono compiuti scempi come quello operato ai danni dei Refused.

 

STOP

2 thoughts on “QUATTRO MINUTI: Refused – New Noise (The Bloody Beetroots Remix) (la casa discografica non la metto, troppa fatica cercarla)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.