La posta del cuore di Bastonate

Cara redazione di Bastonate,

Slayer headliner all’ATP, Napalm Death e Mayhem al Primavera. Ammetto di essermi distratto un po’, ma chemminchia sta succedendo???
(Matteo77

Caro Matteo,

sono sgomentato quanto te da quel che sta accadendo. Il primo motivo per cui sono sgomentato è che Bastonate nasce come blog di musica pesa che parla ai fanatici di musica non-pesa e/o blog di musica non-pesa che parla ai fanatici di musica pesa. Ergo l’ultima cosa che ci viene comoda è un nocciolo duro di lettori che vanno al primavera e nonostante ciò conoscono l’esatto ordine cronologico dei cantanti dei Mayhem. Peggio ancora, una fanbase di teste metal che vanno al Primavera per farne una e si formano un’opinione compiuta su gente tipo Beasty Coasty. Verso il 2002, nel corso di una lunga faida tra webzine metal (io scrivevo per metalwillneverdie.net, miglior sito di musica di sempre. grazie per la domanda), venivo già accusato di essere un cioccolataio perché a parlare di Fugazi in un sito metal e a parlare di Suffocation in un sito indie son buoni tutti. Non ho un reale bisogno di dimostrare qualcosa, voglio solo dire che il mondo in cui operiamo è triste cattivo e pieno di pericoli E che insomma ognuno ha il diritto di dire il cazzo che gli pare su qualsiasi cosa. Detto questo, mi attacco alle tre singole cose che mi chiedi e cerco di dare una risposta quanto più puntuale possibile.

1) SLAYER ALL’ATP
Immagino che nel contesto ATP si possa accettare tutto come plausibile, tipo Kerry King che gioca a bowling contro King Buzzo e Dave Lombardo che tiene i punti. Sarà comunque un’occasione storica: il primo concerto degli Slayer senza pogo EVER.

2) MAYHEM AL PRIMAVERA
Io non ne so moltissimo di Mayhem, ma suppongo che l’unico pubblico a cui possono ancora presentarsi vendendo il pacchetto storia/sangue/tenebra/guarda come cazzo me devo vestire per far su il cache, sia composto da hipster fallimentari con la botta di ascoltare roba che agli altri fa schifo, entro i limiti di ciò che è segnalato come figo dai magazine nell’anno in corso (mai nessun hipster fissato con l’AOR, comunque). Se vuoi un colpevole a cui dare fuoco io penserei seriamente ai vari Striborg piuttosto che Wolves in the Throne Room piuttosto che artisti simili (il piuttosto che è messo al posto della semplice congiunzione e per infastidirti e nient’altro).

3) NAPALM DEATH AL PRIMAVERA
Ha senso. I Napalm Death (performing You Suffer in its entirety) sono i Joy Division e il Metal Box dei PIL della seconda metà degli anni ottanta. Basta che continuiamo a ripeterlo: qualcuno ci troverà un senso qualsiasi e diventerà vero.

Spero di aver soddisfatto la tua curiosità. Mi raccomando: continua a leggerci, infilaci nel blogroll e luci accese anche di giorno.

 

Questa, che io ricordi, è la prima domanda mai arrivata a Bastonate riguardante qualsiasi cosa, eccezion fatta per quella degli Swans. Ne approfittiamo, in un impulso suicida, per inaugurare LA POSTA DEL CUORE DI BASTONATE, nella quale potete inviarci le vostre domande e ricevere risposte puntuali senza prendervi il disturbo di cercare su Google. L’indirizzo di posta, inutile specificarlo, è disappunto@gmail.com. La mail arrivata è  autentica. Non garantiamo su quelle future.

12 thoughts on “La posta del cuore di Bastonate

  1. Ringrazio la redazione per la risposta esauriente. Fortuna che ho gia’ visto Reign In Blood in its entirety quando di spalla c’erano almeno i Mastodon, perche’ l’ATP suona come l’evento a cui NON essere dell’anno. Al Primavera poi ci sono anche i Death Cab For Cutie e ho gia’ detto fin troppo. Continuate cosi’, e morte al falso pogo.

  2. Più post come questo che mi fa volervi sempre meglio, e meno collezioni di dischi che non interessano a nessuno.

  3. con le collezioni di dischi credo che abbiamo finito, ferriero è arrivato lungo in culo e l’abbiamo accettato comunque 😀 (cmq a me cose tipo questa mi hanno inchiodato il culo, puro e semplice)

    (e comunque se volete più post come questo MANDATECI LE DOMANDE diobono)

  4. E manco gli Striborg so chi cazzo siano. Un giorno devi fare un pezzo su noi poveri metallari untuosi che restiamo basiti di fronte ai nostri amici indie che ci chiedono di continuo un parere su gruppi black metal dei quali ignoriamo assolutamente l’esistenza. E’ un fenomeno dannatamente interessante, secondo me mo’ come mo’ se vai a un concerto dei Wolves in the throne room ci trovi più fan dei Mogwai che fan dei Kreator.

  5. Ringrazio per avermi riportato alla mente metalwillneverdie. Non c’ho mai capito un cazzo di musica, e quel poco che so lo devo a quel sito. Porterò SEMPRE nel cuore una recensione di un disco dei marduk, con la formazione:
    Maledetto XVI – batteria
    Hakansson – chitarra
    Svensson – basso
    Legion – bestemmie

  6. A Barcellona, ormai, col Primavera non esistono più i concerti. E’ scelta politica non andarci. Mi sarei guardato vari degli artisti in concerti individuali -ma non so chi suona, non guardo il programma- so dei ND perché ho cercato le loro date e mi sono incazzato talmente tanto che venerdì a cena con amici in un ristorante cinese fighissimo, parlando casualmente dell’argomento ho dato in escandescenze e i miei amici si sono preoccupati. Fenomeno inspiegabile, un concerto dei ND per un pubblico che ci frega un cazzo. Ok, basta con la posta di metal shock circa 96 con le lettere (non mail, lettere) contro i truzzi, ma tanta postmodernità comincia a stufare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.