Crea sito

L’agendina dei Concerti (spin-off post-pasquale)

E insomma che Gesù è risorto anche a ‘sto giro. Stanotte ho sognato che passavo da una piazzetta di Foligno (mai stato) e mi beccavo per caso un concerto dei Litfiba in formazione originale. Ho pensato che se avessimo continuato a tenere l’agendina dei concerti probabilmente sarei venuto preparato, magari avrei ripassato il CD di Spirito o cose simili, niente di che. E comunque il video di cui sopra mi ha convinto che scaricare la musica è IL MALE, quindi ho bisogno di n modo di riempire le serate. Insomma, stasera a quanto ne so non c’è nulla da fare. Smaltiamo lo spirito paquale e vaffanculo, io cerco di approfittare della serata off per andarmi a vedere Titanic in 3D. Cameron me lo fa venire ancora duro, non sono disposto ad accettare le vostre critiche. Domani sera è l’11 aprile e il calendario ci segnala quasi nulla, tipo solamente The R’s al Diagonal di Forlì e soprattutto Shearwater al Bronson di Ravenna (selling point: il batterista Thor Harris sta pure negli Swans) Guano Padano a Teatro San Leonardo e I Camillas al Teatrino degli Illusi, dovunque sia. Il giorno successivo è già giovedì: Al Loco Squad (Milano Marittima) The Doormen, al Clandestino Perrine en Morceaux, chiunque sia, ma l’evento clou è probabilmente Rhapsody of Fire (i dettagli a questo indirizzo) all’Estragon. Venerdì sera suonano i vecchi: al Covo gli Undertones, all’Estragon i Gomez e al Bronson i Perturbazione, performing il loro miglior disco (e a conti fatti, per quanto mi riguarda, l’unico che hanno fatto) in its entirety. I più giovani sono Bob Corn all’Enoteca Belfiore di Rimini o Tiziano Ferro a Casalecchio. Il sabato è un massacro: per mezzo secondo considero l’idea di spararmi Antonello Venditti al Paladozza, ma dovrei farlo come minimo al costo dei Cosmetic che inaugurano il tour del disco nuovo (che è buono) al Sidro di Savignano, o che so, Tiga al Link. Ma più che altro degli Arabrot e varie altre crudità assortite all’XM24 o dell’accoppiata Gazebo Penguins/FBYC alla Tenda di Modena, senza contare Mouse on Mars al Locomotiv o i Litfiba in formazione non originale ma quasi a Rimini. Domenica non c’è un cazzo e magari mi vo a vedere Maria Antonietta al Mattatoio per il LOAL. Oppure mi prendo un po’ di pausa chè al Bronson lunedì suonano i Tinariwen.

2 Risposte a “L’agendina dei Concerti (spin-off post-pasquale)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.