Crea sito

NAVIGARELLA – In probabile morte di XL/in sicura nascita di Noisey Italia

tav 5

Brutte notizie: sembra stia per chiudere XL di Repubblica. Il quale, a quanto ne so, era il mensile di musica che vendeva più copie in Italia. Ora, ho parlato di XL almeno una volta e quella volta ne ho parlato molto male, ma rimane il fatto che sia una tragedia. Ci scriveva Valerio Mattioli, ci disegnavano Ratigher e Tuono Pettinato. In giro, naturalmente, la vibrazione è la solita: non so perché lo chiudano ma la mia opinione è questa. Ha senso, nell’ottica di internet, ma alcune cose che si sono lette sono agghiaccianti. Ho chiesto a Mattioli il perché, questo è quel che ha risposto.

 E’ una situazione in divenire che deriva dal recente piano di ristrutturazione del Gruppo Editoriale L’Espresso, piano che d’altronde è stato rigettato dal cdr di Repubblica. Ed è ovviamente un paradosso perché XL resta la prima rivista del settore. Per quel che mi riguarda, è anche l’unico canale che ha garantito un non trascurabile grado di penetrazione delle culture indipendenti nel cosiddetto “giornalismo mainstream”, cosa che all’estero sarà pure la norma, ma che in Italia… Insomma, lo sai meglio di me. XL è tante cose, ma dentro ci trovi anche il Pira, Christian Zingales e i pezzi su Toni Cutrone: non sono cose scontate. Non lo sono per nulla. So che XL a tanti non piace e che tu stesso hai avuto modo di criticarla: mi chiedo però se la prospettiva di un “giornalismo-chiamiamolo-mainstream” che torna a essere solo Laura Pausini e articoli commemorativi su De André sia una buona notizia.

Buone notizie: Vice apre Noisey in italiano. Noisey, se non lo sapete, è lo spin-off di Vice interamente dedicato alla musica. Naturalmente molti non hanno una buona opinione di Vice, la citano come sinonimo del male assoluto e/o come tana di hipster rosiconi che sparlano a cazzo, rivelando in questo non solo il loro essere appunto rosiconi che sparlano a cazzo a loro volta e diocanta manco hipster, ma anche di non avere una vita e di non avere mai letto Vice. Andatevene affanculo. Tra i primi articoli, un pezzo sempre di Mattioli che mi cita (blastandomi) in merito alla questione-Nirvana. Il pezzo è buono, leggetelo.

Parlando di altro, esce oggi L’(N+1)ESIMO LIBRO DELLA FANTASCIENZA, ebook collettivo a cura di Barabba a cui entusiasticamente partecipiamo anche noi. Nel senso io. Non ci scrivo, ci disegno soltanto. Ho messo insieme un tributo a Moebius, otto tavole per stare bene. È una storia, ma ho tolto la storia. Ci sono contributi dei più grandi intellettuali del nostro secolo. Andate e leggetene. L’immagine a complemento di questo pezzo viene da quel gruppo di immagini lì.

C’è un progetto di crowdfunding per fare lavori al Magnolia. Il Magnolia io quest’anno l’ho visto una volta, ci sono andato a vedere il SoloMacello e sono stato trattato come se fossi il fratello del padrone del posto e quindi diocristo ora vado a vedere come si fa a versare e gli do tutti i soldi indietro. L’idea, in pratica, è di mettere insieme gente e fondi e contributi e sponsor e non so che altro, e di strutturare la cosa per ridurre al minimo l’impatto ambientale della struttura ed altre cose fighe che aiuteranno direttamente o indirettamente la causa del METAL, in uno dei posti che ancora lo fanno.

Sabato abbiamo vinto i Macchianera. Per ora l’outcome più divertente è che per sfruttare l’hype di Bastonate quelli di Giocagiué hanno risposto ad una mia email inviata loro nel 2011.

Ho perso un po’ di tempo e non ho tracciato i nuovi temini in giro per la rete, ma questo di Pucci è clamorosamente bello.

7 Risposte a “NAVIGARELLA – In probabile morte di XL/in sicura nascita di Noisey Italia”

  1. Devi sapere che io tengo in grandissima considerazione le tue opinioni. Più considerazione, a volte, di quanta ne riservi, io stesso, alle mie. Motivo per cui, ogni volta che penso a Vice come a un progetto editoriale discutibile, penso anche “se a Kekko piace tanto un motivo ci sarà”.
    Premetto che parlo di Vice Italia, e della sua versione online (l’unica alla quale ho accesso al momento): ci sono un sacco di articoli bellissimi, di politica e di costume come di musica – compresi quelli di Mattioli e quelli di Birsa, per quanto Birsa mi metta in soggezione.
    E poi però vedo gli altri articoli, li pongo tutti in relazione fra loro e al progetto che ne viene fuori e mi cascano un po’ le palle, un po’ come quanto tu senti l’ultimo di Dargen e svaluti quelli precedenti. Stefano

  2. a me vice ha sempre fatto cagarissimo, sin dagli esordi.. non mi piaceva quello che dicevano, nè come lo dicevano, prima ancora del fatto che non mi piacesse chi (in media) lo leggeva.
    ultimamente tra quitthedoner e leonardo bianchi sono un po’ meno estremista, ma continua ad essere un genere di “pubblicazione” che non mi interessa e mi annoia.

    il discorso di Mattioli su XL invece non fa una piega, secondo me, sopratutto l’ultima frase dovrebbe far pensare un secondo prima di sparare a zero.. posto che comunque non credo di aver mai letto più di 4/5 articoli su XL e di averne sfogliati 3-4 numeri.

    insomma, parlo tanto per riempire 2 minuti e per avere una buona scusa per farti/vi i complimenti per i macchianera.. ora ovviamente bastonate diventerà mainstream e la frase “carine le prime cose, merda tutto il resto” sarà giustificata alla grande.

  3. sono molto contento che xl chiuda, non sopporto che casual riescano ad avvicinarsi a cose non (troppo) mainstream, lo so che anche voi ascoltate musica per sentirvi bambini speciali non vi dovete vergognare ad ammetterlo. tutto quello che sta dietro alla musica è molto brutto e spero che con l’età passi di moda parlarne e far finta di ascoltarla.
    (tra l’altro su bastonate si potrebbe anche tornare a parlare di musica seria la butto lì)

  4. Bah, cos’altro ti puoi aspettare se nel 2013 metti in copertina nientemeno che Brian Molko, presumibilmente una foto di 10 anni fa, tra l’altro.

    Forse-forse è l’ultimo sussulto di una intellighenzia musicale che finora ha campato al di sopra dei propri meriti reali, ed ora ha perso il treno. Poco male, il ghiaccio agli eschimesi non si vende più da un pezzo.

  5. Vice a piccole dosi non solo è figo, è NECESSARIO. Spero non chiuda mai! invece XL … ma perchè ce l’avete con sto giornale? va pur bene. è mainstream e allora? bah. ma invece sto mattioli, penso che almeno su XL non lo lasciassero scrivere articoli da 456.000 caratteri in cui spiega che quando l’italia ha vinto i mondiali quella notte lui era a un torneo di YuGhiOh. ma esticazzi?!?!?!

  6. Macchianera Mattioli Vice Repubblica Mattioli Mattioli Vice Mattioli Macchianera Mattioli blogger Vice Mattioli blogger. Scrivere robe sulla musica invece?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.