Servire ed educare il popolo: grind finale. Nichilismo, sburrate e Blame Canada: when velocità meets pesantezza (Left For Dead, Countdown To Oblivion, Swarm, Haymaker, Cursed)

In sintesi (essendo una settimana grind): i gruppi più influenti per la musica veloce e pesante vengono TUTTI dalla stessa città, che è più o meno Hamilton in Ontario. Già, questa è la verità.

Più o meno tutto dipende da questo gruppo attivo negli anni ’90 che si chiamava Chokehold che in sintesi (essendo una settimana grind) era un gruppo hardcore mosh uscito assieme agli Earth Crisis e tutti quei gruppi di intelligentoni lì ma essendo canadesi erano intelligenti e lo sono rimasti in tutti i loro progetti musicali fino al 2013.

In sintesi (essendo una settimana grind) i Chokehold si sciolgono nella seconda metà degli anni ’90 per colpa dello sviluppo dell’indie rock italiano e del Consorzio Produttori Indipendenti e quella roba lì, ma circa nel 1998 qualcuno di loro, assieme al personaggio chiave della faccenda che si chiama Chris Colohan fonda  i

LEFT FOR DEAD

Che penso che non ci sia bisogno di dire molto, hanno fatto uno split con un altro gruppo canadese, gli Acrid, a forma di sega circolare:

left for dead

Serve altro? musica velocissima, una discografia raccolta in un cd di 36 minuti (e dentro c’è un live quindi saranno 20 minuti di discografia), testi, e questa è la differenza nodale di tutti i gruppi di cui stiamo parlando (che sono tutti straight edge, non sto a parlare dello straight edge no?), NEGATIVI. Nichilismo senza sburrate praticamente.  Colohan è assolutamente lo sugar free man del punkhc di oltreoceano in questo senso, una vera leggenda minore in attesa di essere scoperto, aldilà del suo ultimo gruppo che si chiama Burning Love di cui non stiamo nemmeno a parlarne (e aldilà che molti dei personaggi bazzicano intorno al grande mistero canadese, i Fucked Up, come se in Italia fossero diventati famosi ma famosi famosi gruppi tipo boh, i Raein o i LaQuiete per fare un esempio del cazzo, mistero del Canada)

Dopo lo scioglimento dei Left For Dead il discorso comincia a farsi più metal perchè il punkhc oramai con il 2.0 giustamente implode ed arrivano i

COUNTDOWN TO OBLIVION

Countdown+to+Oblivion+CTO

la cui discografia supera in cortezza quella dei Left For Dead, tipo 26 minuti: più metallico ma sempre veloce e pesante su tutti i fronti e testi tipo che inneggiano alla morte del figlio minore di Kennedy, avvenuta in quegli anni  visto che siamo in periodo ( More Dead Kennedys ) e di spray al peperoncino nei locali al chiuso. Direi che possiamo chiuderla qui:

Ora dovrei parlare degli

SWARM (aka Knee Deep In The Dead)

che sono uno dei miei 10 gruppi punk hc preferiti DI SEMPRE quindi diciamo che fino al 2006 (quando finalmente ho scoperto il krautrock e il folk, quelle cose lì che ascoltano gli over 30) sono stati  IL MIO GRUPPO DELLA VITA.

ma non ce la faccio a sopportare l’idea che il lettore (notare l’implicito sessismo che mi verrà perdonato in quanto io sò io e voi non siete un cazzo) non conosca questo gruppo, metto un link a caso e basta, soffro troppo. Dico solo che una volta un mio amico mi ha doppiato la loro discografia in cd-r scrivendo i titoli col sangue delle sue gengive. E’ una storia vera, il tipo si chiama Guido Lanaro. Io gli avevo fatto la stessa cosa con la cassetta dei Left For Dead. E tutti e due avevamo già una laurea (non in materie umanistiche) e più di 20 anni, per dirvi quanto ci credevamo.

A questo punto del discorso le strada si biforca: i tipi dei Chokehold, oramai sui 30 e passa (che per un musicista nel Nord America è la vecchiaia o la maturità se vogliamo, qui ci dobbiam sucare la maturità di Bugo che vuole tornare dall’India e farci sucare il documentario su di lui) ne hanno oramai piene le balle e formano gli

HAYMAKER

1273852285_img116

Che come vedete hanno solo la sfortuna di arrivare con Bush e non con Reagan quindi non ci fanno la figura dei D.R.I, dei Dead Kennedys e tutti quei gruppi lì di cui ne ho piene le balle perchè non mi sono contemporanei e di cui mi sono venduto tutti i dischi in due-tre edizioni dell’ANTIMTV day. Altra sfortuna degli Haymaker è di aver avuto la barba che poi è diventata di moda dieci anni dopo, come potete vedere nel link di Vice America che vi dimostra anche perchè Vice America è una figata e quello italiano un pò di meno.

Gli Haymaker fondamentalmente ne hanno piene le balle di tutto e hanno dei testi che se fossero nati in Italia li scambieremo per della gente che fa la katene umane, ma sono canadesi e quindi fanno sul serio, del tipo che quando fanno i concerti fanno scoppiare i petardi al chiuso, distruggendo il locale, direi che anche in questo caso possiamo finirla qui:

L’ultimo gruppo, e la finiamo qui, sono i

CURSED

cursed

che sono quelli che durano di più e che hanno diciamo così più successo grazie fatto finiscono ad incidere per l’etichetta di quello dei Converge etc etc, fanno tre album, qualche ep e anche loro hanno la sfortuna di arrivare troppo in anticipo coi tempi (tanto è che il gruppo dopo, che farà schifo andrà direttamente su Southern Lord e vestirà di nero e ai concerti, non in Italia perchè sarebbe ancora troppo avanti cagarsi un gruppo su Southern Lord che non fa crust marcio bkackened etc) . La cosa peggiore è che, visto che il Paese è reale i Cursed terminano la coro corsa dopo un tour europeo in cui vengono derubati di tutto, così come riporta l’equivalente canadese del Resto Del Carlino dell’epoca (ve lo immaginate il Resto Del Carlino che pubblica una notizia tipo I THE SECRET DERUBATI IN CANADA SI SCIOLGONO?

l’amarezza prende il sopravvento e il pezzo finisce (qualcuno finisce anche in quei gruppi neo psychedelici tipo Quest For Fire, figuaratevi l’amarezza di vederli fare sta fine qui). Il capolavoro della band rimane I, il primo album, fondamentale per capire gli anni 90, i 2000 e i 2010 della musica pesante:

Fate conto che finisce tutto qui e che il mio film preferito di Lucio Fulci è Paura Nella Città Dei Morti Viventi e il mio comico preferito Maurizio Milani: in pratica un film che non finisce e un comico che fa la stessa cosa con le sue gag migliori.

Precedente vodka Successivo Domenica

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.