Lerobe che è giusto parlare adesso 2: Oculus lo specchio dispettoso

Lerobe2

 

E’ un horror, non un horrorino o un horroraccio. Si basa su una sfida con regole precise, con conti alla rovescia e tempi che si sovrappongono, con menti che vengono sedotte dall’oscurità, con un rumore di sottofondo che di tanto in tanto diventa un riff carpenteriano (nel senso di john), non punta sull’imprevedibile, ma sull’ineluttabile. Un altro film si basava su questi ingredienti, pur se irraggiungibile e ben più radicale: Il signore del male. Ho detto un cazzo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.