Ambivalenze

Domani saranno passati esattamente 12 anni dalla release dell’ultimo disco dei Tool, che si chiamava 10000 Days e non era un bel disco. Oggi i Tool hanno postato il primo pezzo di musica da allora, anche questo totalmente dispensabile. La notizia del ritorno dei Tool viene purtroppo oscurata dal fatto che oggi anche gli ABBA (i Tool svedesi) hanno annunciato il ritorno sulle scene dopo essere rimasti nel congelatore 35 anni. Di mia parte ho sentimenti ambivalenti: non credo che possano davvero cambiare il giudizio su di loro e sui loro fan, i quali stanno ripassando da mesi la serie di Fibonacci nell’attesa del nuovo disco, ma ogni volta che penso a quanto mi fanno schifo ormai i Tool mi torna in mente questo video e penso sempre, insomma, bella Maynard.   

Precedente Madonna che schifo Jon Hopkins Successivo è televisivo, è nazionalpopolare, fa discutere.

2 commenti su “Ambivalenze

  1. Attendo con ansia (direi quasi spasmodica) un nuovo disco dei Tool e 1000 Days non mi dispiaceva, pur essendo oggettivamente un lavoro scarico. Non so se questo mi pone nel gruppone di quei fan dei Tool che descrivi.
    Ma invece hai sentito il nuovo degli APC?

  2. ENDE il said:

    Ma perchè dovrebbe far schifo 10000 days dei TOOL?
    Non è uno dei migliori ma rispetto a tutto quello che esce oggi e ieri fu già un miracolo per qualità. Fra parentesi molto meglio rispetto alla maggior parte della roba che recensisci… Francamente ti innamori una volta al mese di qualche disco sfigato come la maggior parte dei giornalisti musicali italiani e non, e ne dispensi le lodi…E dopo il suddetto mese è già muffa

Lascia un commento

*