Crea sito

L’agendina dei concerti Bologna e dintorni 19-31 dicembre 2011

 
Ultimi fuochi. La città si svuota in occasione delle festività natalizie, forestieri e studenti fuori sede tornano al paesello a mangiare i babbalubba, i locali chiudono, solo foschia e gelo per le strade, sembra di stare a Parma. Meno male che questa sera al Clandestino arrivano i Vialka (gratis, dalle 22.30) a ricordarci che comunque il tempo scorre lungo i bordi (visti ormai 5 anni fa all’XM24, il tempo passa per tutti lo sai…). Martedì 33Ore al Teatrino degli Illusi (gratis, dalle 20), mercoledì Nicola Ratti all’Elastico (gratis, dalle 20), giovedì un cazzo e venerdì Rick Hutton al Bravo Caffè, e se il tempo non scorre lungo i bordi stavolta allora io non lo so… Da venerdì a domenica scatta la tre giorni Passatelli in Bronson, l’ideale se il Natale invece che con i vostri preferite passarlo in compagnia di Massimo Volume, Bachi Da Pietra e compagnia frizzante, poi il nulla fino a martedì 27 dicembre con i Raw Power al LabAq16 (aprono Debunk e End Of A Season, chiudono Mr. Tomato, flyer qui sotto da stampare e far girare, vai di Rank Xerox…), e il tempo continua a scorrere lungo i bordi… Salvo appuntamenti imperdibili dell’ultim’ora (che potete segnalarci a lagendinadeiconcerti(at)gmail(dot)com) questa è l’ultima agendina per il 2011, vi aspettiamo nel 2012 con un’edizione ancora più ricca e tante altre mirabolanti novità (si dice così, no?). Buone feste (se ne farete) e che i Maya ce la mandino buona…

 

L’agendina dei concerti Bologna e dintorni – 12-18 dicembre 2011

Marco Fiorito conosciuto come Kaos One, Don Kaos, Dottor K o più semplicemente Kaos (Caserta, 1971) è un rapper, beatmaker, writer e breaker italiano, ha cominciato la propria carriera già nel 1985, dapprima come ballerino di breakdance e writer, poi come MC, in inglese ed in italiano.

 
Se rientrate nella cerchia dei maniaci degli onanisti strumentali con cognoni italiani ridicoli questa è la serata per voi: Al Di Meola al Teatro delle Celebrazioni, e via andare. Per tutti gli altri il poppettaro doityourself canadese Pat Jordache al Clandestino (gratis dalle 22.30). Martedì se anche a voi come a me manca mone per il Soweto Gospel Choir al Teatro EuropAuditorium, ma anche se il grano invece ce l’avete, date retta a me: Burial Hex all’Elastico (dalle 20, gratis), e i neuroni diventeranno qualcosa di non più necessario. Mercoledì ultimo fumettistico MeryXM per il 2011, altrimenti Thrashfest all’Estragon con Mortal Sin, Heathen, Destruction, Exodus e tre brasiliani e un negro che si ostinano ad andare in giro pretendendo di chiamarsi Sepultura (però a ‘sto giro fanno solo pezzi da Beneath The Remains, Arise e Chaos A.D.); il massacro inizia alle 18.30 e costa trenta euri. Giovedì Musica Da Cucina all’Elastico oppure se vi sentite introspettivi Damon & Naomi con Richard Youngs di spalla al Bronson (21.30, dodici euro). Venerdì c’è Kaos al Sottotetto (più altri rapper inutili – vedi flyer – dalle 22, dieci euro più tessera del locale che dovrebbe essere altri cinque euro, ma potrei sbagliarmi), altrimenti prima serata della Festa Pagana all’XM24 solo concerti, headliner i blackster transilvani Negura Bunget (dalle 22, quattro euro, flyer da urlo, più del solito), o ancora Z’EV e gli amici al Bartleby (per il flyer vedi sotto). Sabato Festa Pagana però con anche djset, celebrazione di matrimoni, mangiafuoco, gnomi, tizi che si appendono e tutto il resto; se ci siete rimasti sotto venerdì, Z’EV replica al Clandestino (22, gratis). Domenica Paolo Fresu in solo al Teatro delle Celebrazioni. Consigli? Critiche? Pacchi bomba? Minacce di morte? lagendinadeiconcerti(at)gmail(dot)com

 

L’agendina dei concerti Bologna e dintorni – 5-11 dicembre 2011

Il lunedì può essere anche un concetto non del tutto deprecabile se a fine giornata arrivano l’una dietro l’altra quattro belle badilate di garage noise rock alla vecchia: il posto è l’XM24, i gruppi Arnoux, Guns Or Knives, Cut e That Fucking Tank, l’inizio alle 22, il prezzo quattro euro. Ma tanto sapete già tutto perché siete rimasti ipnotizzati dalla manicomiale e keitharinghesca locandina qui sopra, ne sono certo. LAST MINUTE: stasera alle 20, se vi serve il warm-up in un posto assurdo tipo LO SCANTINATO DI UNA PROFUMERIA (Tatler, sempre a Bologna, via Rialto 29/2), suonano i newyorkesi alt-chic-freak-wave-folksterz (zeta voluta) Widowspeak.  Martedì arriva Lydia Lunch con i Gallon Drunk al Sidro Club a Savignano, il gruppo spalla attacca alle 21.30, tredici euro più due di tessera = quindici euro. Mercoledì scatta l’indecisione sul da farsi: De La Soul in data unica al TPO (venti euro), dEUS all’Estragon (21.30, venti euro pure loro), Thurston Moore a Ferrara (insomma, largo ai giovani…), Zola Jesus al Covo (22, †‡ euro), Bellini al Locomotiv (di spalla Tubax e Parsec, 22.30, otto euro più tessera AICS) e penultimo MeryXM dell’anno, sto già in paranoia… Giovedì Agent Orange all’Atlantide (22, cinque euro), e che te lo dico a fare… Nuovi orizzonti, nuove sfide: riapre, al momento per un solo weekend, il LazzarettoFinalmente abbiamo una nuova sede, una sede dalle potenzialità enormi, che dà fiducia nel futuro e nella possibilità a tutti di esprimere le proprie capacità e culture. Stiamo con grossi sforzi e fatiche cercando di arrivare il prima possibile all’ apertura pubblica dello spazio ma abbiamo bisogno delle braccia e del coraggio di voi tutti per darci una mano, lo stabile e le varie aree da utilizzare necessitano di interventi che richiederebbero un tempo incredibile se ci basassimo solamente sulle forze del nostro collettivo. PER QUESTO VI CHIEDIAMO DI PARTECIPARE A QUESTO WEEKEND DI INIZIATIVE che avranno la duplice utilità per voi di venire a conoscere il nuovo spazio (auspicando di appassionarvici come noi), per noi di recuperare qualche aiuto economico di modo da acquistare materiali edili, materiali elettronici, materiali idraulici, e per iniziare a pensare alle numerose progettualità socialmente utili che ci siamo promessi di realizzare. Quali e quante scopritele venendoci a trovare!! Il posto è un po’ in culo a Cristo, ma quando mai una cosa buona è anche facile da raggiungere? Altrimenti: venerdì Bugo al Locomotiv (22.30, tredici euro più tessera AICS), sabato Burial Hex al Clandestino (22.30, gratis) e Peter Hook performing Closer all’Estragon (22.30, venti euro, la domanda è: con quale coraggio?). Tra venerdì e domenica al Teatro San Leonardo avrà luogo il festival Canzoni & Variazioni (particolarmente interessante la serata di domenica con il mitologico Vincenzo Vasi in theremin overdrive), il programma completo lo trovate sul sempre agilissimo e user-friendly sito di AngelicA (che organizza), per la precisione Qui. Avete organizzato o siete a conoscenza di eventi, festicciole, messe nere, nozze d’argento, bar mitzvah o qualsiasi altro contempli una chitarra collegata a un amplificatore in zona emilia romagna? Segnalatecelo: lagendinadeiconcerti(at)gmail(dot)com

L’agendina dei concerti Bologna e dintorni – 28 novembre-4 dicembre 2011

mercoledì, XM24.

Il lunedì è infinitamente meno sgradevole al pensiero di un bel concertino gratuito a fine giornata all’Elastico; nello specifico, delle Sandwitches si dice che sono l’equivalente rock del personaggio che Jessica Chastain interpreta in The Tree of Life, non so per voi ma questo per me basta e avanza. Esserci (dalle 20, gratis). Martedì nel segno dei cantautori, da Richard Buckner al Bronson (21.30, dieci euro) a Maria Devigili in duo da Osvaldo (dalle 20, gratis) a Boxeur The Coeur al Teatrino degli Illusi (dalle 20, gratis). Mercoledì preparate gli acidi, prenotate un posto finestrino sull’astronave Delta 9 e sintonizzatevi sulla serata MeryXM più sballosa e viaggiosa di sempre; a partire dalle 20.30 il corriere cosmico Gino Dal Soler in carne, ossa e flow messianico parla del più grande libro sul folk psichedelico mai scritto in Italia: il suoNon sarà una semplice presentazione di un libro, piuttosto un racconto fatto di parole, suoni ed immagini che hanno plasmato il free-acid-freak folk dagli anni 60 ad oggi. Una mappa sonica e visuale per l’orientamento, dedicata più ai neofiti che ai cultori che del genere sanno tutto o quasi. Musiche e visioni dentro un cerchio ininterrotto e come il titolo del video che presenteremo: “Be Glad for the song has no ending!”. Sto già fluttuando su Saturno al solo pensiero. Se invece la musica da sballoni fattoni non vi interessa e quel che volete è una bella botta di pagan-epic-folk-viking metal da far sborrare nell’armatura Odino mentre va alla guerra ecco per voi Moonsorrow, Tyr e Crimfall al Sottotetto (dalle 20.30, ventitré euro), e il gjallarhorn continua a risuonare. Ci sono anche i Junior Boys in supergay analog fattanza al Locomotiv (dalle 22.30, dodici euro più tessera AICS). Giovedì al Teatrino degli Illusi è di scena l’associazione a delinquere dei temibili fratelli Angeli(uno fotografa, l’altro suona la chitarra sarda preparata), dalle 22, un trip vero. Venerdì tra mafiosi ballerini, guitar heroes lesbici, jazzisti flippati e romagnoli urlanti sensibili ce n’è per tutti i gusti: rispettivamente, The Good Fellas al Locomotiv (22.30, dieci euro più tessera AICS), Kaki King al Bronson (21.30, dieci euro), Turbo Trio al Bartleby (21, gratis) e LaQuiete + Distanti al Covo (22, ??? euri). Sabato Chicks On Speed in live djset transgender pilotato al Locomotiv (22.30, dieci euro più tessera AICS), oppure festivalino foriero di gran legnate all’Ekidna a Carpi – ci suonano anche gli Storm{o}; info e flyer da stampare, fotocopiare e far girare Qui. Domenica The Field al Bronson (21.30, quindici euro) oppure The Babies al Mattatoio. È  attiva la nuova casella postale per consigli, suggerimenti, minacce di morte, segnalazioni di bar mitzvah e quant’altro: lagendinadeiconcerti(at)gmail(dot)com. Scriveteci…

L’agendina dei concerti Bologna e dintorni – 21-27 novembre 2011

eh... già.

 
Oggi un cazzo. Domani odio, morte, distruzione, olocausto nucleare e scenari alla Mad Max al Voodoo Club di Comacchio, arrivano i Warbringer e il loro thrash metal revivalistico alla vecchia (dalle 22, dieci euro più tessera Arci, aprono Explorer e Game Over), e che bello se Reagan fosse ancora vivo per poterlo infamare come ai vecchi tempi… Mercoledì è già delirio: Jack Oblivian al Sidro di Savignano (dalle 21.30, altri due gruppi, otto euro più due di tessera = dieci euro), Natacha Atlas & Transglobal Underground all’Estragon (22.30, quindici euro), MeryXM in assetto jazz sviaggioso e belligerante (gratis da orario aperitivo) oppure Andrea Cola all’Elastico. Giovedì gran trip psytrance mentale al RAUM, pensa che palle il mondo se non fosse nato Albert Hofmann… Venerdì fuori porta: i vecchiacci ultrasonici Sonics al Bronson (21.30, venti euro) o i giovinastri casinari ZEUS! al Kalinka a Carpi (GRATIS, dalle 22). Sabato ‘sti gran cazzi di Paul McCartney, c’è Z’EV all’Area Sismica (nell’ambito del megafestival überintellettuale Màntica, il programma completo Qui), oppure i colossali Ornaments all’Atlantide (aprono gli introspettivi Dystopian Society e gli ignoti – perlomeno al sottoscritto – Gandhi Kamikaze, dalle 22.30, falla girare…), o magari i Gazebo Penguins a Rimini (pare sia Questo il posto, ve la vendo esattamente come l’ho comprata…). Domenica a partire dalle 19 altro mindfuck al RAUM, gli estremi in sintesi Qui; altrimenti i Bachi al Mattatoio a Carpi, infine un ulteriore secret show in città, volete saperne di più? Scriveteci: lagendinadeiconcerti(at)gmail(dot)com