cercasugoogle: POTENSA SESSUALE ITALIA-GERMANIA

Che dietro al famoso Pacco d’Acciaio (firmato un 22 maggio da Hitler e Mussolini in una gremitissima LUXURY ROOM al Mi.Sex 1939) ci fossero sottintesi sessuali è ben noto dai tempi del cucco o forse, in questo caso, del crucco. Froci tedeschi in giacca grigia si unirono a mariti italiani in camicia nera in una gioiosa orgia compulsiva le cui conseguenze sono state il KRAUTROCK (“kraut” significa “pene” in tedesco) da loro e una trista ballata di Ivan Graziani da noi, che per colpa della presenza del Vaticano abbiamo somatizzato i party di quegli anni in senso di colpa, negandoci la gioia dei viaggioni-flashoni con le chitarre o anche solo con la droga. Poi, siccome siamo merde, a differenza degli scandinavi (che, come il loro animale nazionale il Lemming hanno praticato il black metal, il paganesimo e il suicidio di massa) abbiamo sfogato le nostre frustazioni in stalking, contrazione di malattie canine e articoli del Foglio di Ferrara in difesa della Chiesa (e della razza). E poi nella cucina, tanta buona cucina in mille varianti regionali dalla Polenta di Torino alla Nebbia di Milano alle Olive Ascoli di Ascoli e al Gennaruone di Napoli (8000 kcal ogni cento grammi) che alla fin fine ha prodotto un ritorno di fiamma della repressa potensa, in virtù del famoso detto che “sotto la pansa la mazza avansa”. Ed ecco perché, se proprio la vogliamo buttare in confronto, non c’è dubbio che l’italietta berlusconiana almeno su una cosa abbia ragione. Potete avere i nostri soldi, la nostra coppa del mondo, il nostro posto in Champions league, ma non avrete mai la nostra panza!

(Da dove eravamo partiti?)

Si dà in appendice la ricetta del Gennaruone

(ingredienti per quattro convitati chiassosi)

Siessant’ chil’ ‘e zucchr

Du’ lampasciat’ ‘e ualler’ ammischiat’ ‘a mommò ‘ca zuzzera

‘Na guaglionat’ ‘e ppeperoni

‘Nu guog

Cùocere a fiamm’ lient p’a copp’ ‘e ‘o tren’

Aggiungere ‘a mamm’t

Fuott’ ‘a tutt ‘e ccose

Puort’ ‘n copp’ ‘a tavola

cercasugoogle: IN ITALIA NON SI SCOPA

Non è del tutto vero. Quello a cui si fa riferimento, seguendo il dibattito infuriato in questi ultimi giorni, è che una lobby cattocapitalista chiamata Risorgere Oggi (a quanto ho capito è gente fuoriuscita dal forum di Cilicio Online nel celeberrimo scisma del 2003, quando un moderatore di nome Ossario prese a bannare gente a destra e a manca senza nessun motivo apparente) stanno iniziando a raccogliere firme per far discutere al parlamento italiano una proposta di legge che limiti il numero di coiti mensili pro-capite. La motivazione addotta è l’aumento della produttività sul lavoro, secondo studi commissionati da Risorgere Oggi che illustrano le seguenti tesi di fondo:

1) la diminuzione dell’attività sessuale favorisce l’aumento del monte-ore di sonno quotidiane, permettendo al lavoratore di arrivare in ufficio/fabbrica più riposato;

2) convogliare la tensione sessuale del singolo individuo in momenti di attività non-sessuale tende a rendere le persone molto più seriose e convinte in ogni cosa che stanno facendo;

3) pare che il contingentamento coatto di orgasmi tenda a rendere le persone più remissive e docili, capaci di obbedire e prive di problemi.

Tutto questo, ovviamente, è reso possibile dalla scoperta del Costa 3.12 Chip, un conta-orgasmi autoalimentato sviluppato dai laboratori farmaceutici Malzana di Prato. L’apparecchio viene inserito nella zona dell’ippotalamo e trasmette wi-fi periodicamente il numero di orgasmi conseguiti dal maschio e dalla femmina in un dato lasso di tempo. I dati vengono poi immagazzinati nel database di Malzana, che li gira previa autorizzazione dei singoli intercettati ai vari istituti di ricerca e/o alle autorità competenti. Studiato per facilitare la raccolta di dati analitici con cui rimpinguare i servizi di Studio Aperto, è stato in seguito adottato in certe cause matrimoniali. L’utilizzo di stato ci sembra comunque vagamente immorale, soprattutto per via del fatto che allo stato attuale della tecnologia il beeper NON riesce a distinguere tra coito puro e semplice, zoofilia, sesso orale, sesso anale e qualsiasi altro tipo di onanismo. Non è nemmeno chiaro come si comporti nei casi di coitus interruptus. Ovviamente, a dare ascolto a quelli di Risorgere Oggi, fare sesso anale con la propria madre e tirarsi una pippa pensando ad Adolf Hitler conterebbero sempre uno. Pertanto la proposta, che pure si dice potrebbe incontrare il beneplacito dell’attuale ministro della Funzione Pubblica, non è molto ben vista dal popolo italiano, e si dice possa incontrare forti resistenze da parte del ministro delle Pari Opportunità e dal presidente del consiglio in carica.

Quindi no, allo stato attuale in Italia è lecito fare sesso quanto e come si vuole e con chi si preferisce, fermo restando il codice penale. Probabilmente sei TU che non scopi in Italia: nel caso concreto dubito che emigrare in Spagna ti possa aiutare, ma non è mai detto. Comunque il sesso è davvero una delle cose più inutili e sopravvalutate dell’epoca moderna. Se la sbattaglia con i Primal Scream.