Tanto se ribeccamo: ATARI TEENAGE RIOT

Gli Atari Teenage Riot si siano sciolti in seguito alla dipartita di Carl Crack.La cosa ha obbligato Alec Empire a riciclare reinventare se stesso e la sua musica, avviando una fruttuosa carriera solista come ladro ricontestualizzatore di riff rock/metal in salsa techno a passo zero (questo almeno stando al suo disco più celebrato e meno cerebrale), come se i Fear Factory non si stessero già seppellendo con le loro mani (ma diamo onore al merito: Intelligence And Sacrifice rimane comunque un buon disco da ascoltare sei volte). Comunque è notizia recente che la band si sia riformata, con tanto di tour già annunciato (due concerti in Italia, 14 maggio a Parma e 15 maggio a Roma). In rete non ho trovato alcuna notizia sulla nuova formazione, ma è certo che ne faranno parte:
–         il suddetto Alec Empire, nel ruolo di quello che manda avanti la baracca;
–         Nic Endo, la quale ovviamente ha sempre continuato a lavorare con Alec per i suoi dischi solisti;
–         Hanin Elias, la quale -stando a notizie carpite in giro- provò la carriera solista per un lustro e uscì schifata dal music biz annunciando di avere intenzione di trasferirsi in Polinesia (VERO!).
Le date pubblicate in giro per i siti/myspace delle singole artiste confermano che prenderanno parte alla cosa (Carl Crack continua ad esser morto, difficile sapere chi ne prenderà il posto on-stage). Suppongo sia più che altro un buon modo per Alec di alzare il cachet e piazzare due belle fighe ottime artiste su un palco, ma -come sempre- mi accontento di vederli in buone condizioni psicofisiche e completini di pelle nera. A patto di riuscire a scroccare un accredito in giro.