Crea sito

L’agendina dei concerti Bologna e dintorni – 12/18 luglio

Ma vaffanculo.

Poi ai Baroness non ci sono andato, ho preferito lobotomizzarmi davanti alla TV con una partita tra le più brutte, scorrette e fallose mai viste, muto testimone degli allegri ladri chiassosi fregare il titolo agli inventori dell’apartheid grazie alla solita botta di culo sul finale. E queste sarebbero le “furie rosse”? Per cortesia. Meglio pensare ai concerti della settimana entrante, che inizia in sordina per crescere lentamente fino a un week-end da desiderare a più riprese il dono dell’ubiquità: nonostante la crisi sempre più nera e i tagli indiscriminati a qualunque cosa, incurante delle temperature da raptus omicida (oltre a un tasso di umidità che al confronto in Africa stanno in crociera) e del fatto che in questo periodo dell’anno per le strade siano rimasti praticamente soltanto spagnoli sbronzi e i barboni più matti, Bologna c’è. Oggi infatti è l’unico giorno di tregua, ma per i professionisti dell’alterazione psichica potrà tornare utile Anja Schneider all’Echoes per il ciclo “Magic Monday”, direttamente dal cuore dell’Europa per sonorizzare i nostri incubi alla metamfetamina. Martedì 13 luglio, oltre a un fantomatico reading di Emidio Clementi al circolo ufficiali di cui dobbiamo però appurare la veridicità, di sicuro c’è la joint-venture 2 Pigeons/Samuel Katarro dalle 21.30 ai giardini di via Filippo Re. Come sempre, l’ingresso è gratuito. Di nuovo ai giardini mercoledì per i Blood Red Shoes, mentre giovedì al Blogos l’appuntamento è con i pupilli di Kurt Ballou Another Breath; è anche l’unica occasione per vederli all’opera live in Italia (perlomeno in questo tour). Venerdì, il bivio: da una parte Alberto Fortis gratis a villa Mazzacorati, dall’altra di nuovo a grondare al di là del bene e del male nel diabolico budello sigillato ermeticamente del Nuovo Lazzaretto per Kongh e Grindine. Mi viene da sudare (voglio dire, ancora più del solito) al solo pensiero.
Sabato 17, se vi sono piaciuti gli Another Breath si potrà fare il bis, sempre al Blogos, con i Texas In July (più altri mille gruppi tutti uguali); d’altra parte al Rock Planet c’è Paul Di’Anno, e se pensate che ormai sia solo un inutile vecchio rincoglionito significa che non l’avete visto cantare in tempi recenti (oppure siete semplicemente brutte persone). Domenica per  reduci e mods dalla spranga facile suonano i Toasters, gratis, in via Filippo Re; il problema è che al Blogos ci saranno i Cattle Decapitation (assieme a Gorod, Beyond Terror Beyond Grace e altri guests in via di definizione). Un massacro auricolare in piena regola, il tutto mentre trovano pieno compimento i seguenti festival:

Santarcangelo dei Teatri @ Santarcangelo, 16/18 luglio
Boombap Live Sessions @ Idice, 16/18 luglio
Sonica @ Sant’Agata Bolognese, 16/18 luglio

Vabbè, ne riparliamo se arriviamo al weekend con abbastanza sali minerali in corpo.