Crea sito

Puttin on the Ritz – White Light/White Heat

KekkoFranciBegoli non ha fatto un disegno per la rece e quindi ecco il fronte del disco fotografato da me
KekkoFranciBegoli non ha fatto un disegno per la rece e quindi ecco il fronte del disco fotografato da me

Domenica sera mi sono andato a vedere i Talibam! grande jam come al solito, anzi più del solito, perché per la prima volta hanno dimostrato in maniera inequivocabile che loro sono maestri dello spazio/tempo. Nel senso che per l’80% il concerto è stato il “solito” bellissimo TURBOSKRANNORA (ra da leggere RAH come SUN RA) cioè synth sbrocco strarockfreeskrot di Matt Mottel e turbinio chaotix controlled di Kevin Shea. Sul finale però hanno suonato ritmi normali, per la precisione ritmi swing o strarock, precissisimi che però a buffo turbosglitchavano for real nell’infinito li verso il TESSERATTO DELL’AMORE che grazie a quer cojone regista di Batman L’Obscuro Demente ora conoscete tutti (mi riferisco il bruttissimo film: l’interstizio nella libreria è una stella). Ovvero i due suonavano drittissimi tipo swing de paese che però sgommava verso luogo dove spazio e tempo perdono ogni senso, verso il mondo quantistico sopra nel cielo o nel micro nulla (kuesto pure spiegato per le masse nel simpatico ant man) etc. Insomma era la dimostrazione palese che quando i Talibam! arrivano e “fanno casino” in realtà non stanno facendo casino ma stanno suonando diligentemente pezzi e ritmi de vecchis, ma li suonano lassù nell’iperuranio e quindi a noi paiono robe free casuali invece no sono suonate con calcolo e diligenza, eleganza e potenza ben diretta, etc. Ma non quel calcolo brutto in culo degli euroscemi tristi (boh i genesis? er prog er teatro quelle minkiate li) ma il calcolo abstract che include i numeri irrazionali ma sopratutto ER KAZZO.

Tutto sto preambolo per dirvi che a fine concerto vengo attratto da questo manufattoartefatto qui:

Putting On The Ritz - White Light / White Heat (glitterato 33 giri del 2010) Foto fatta da me.
Puttin On The Ritz – White Light / White Heat (glitterato 33 giri) Foto fatta da me.

Cioè White Light/White Heat dei Velvet Underground (uno dei primi capolavori di quel noise amato dall’antica civiltà dei rumeri) coverizzato per intero da una band formata da BJ Rubin (autore del bellissimo BJ Rubin Show roba skrotusmagiknoiz), i due Talibam!, e contrabbasso+fiati del giro jazz jass NY che vi copio incollo da un altro sito: Moppa Elliott: bass; Jon Irabagon: saxophone; Sam Kulik: trombone; Nate Wooley: trumpet.

Il nome della band omaggia questo classico swing che avrete sentito mille volte tiptappare (magari in versione Frankenstein Junior) e infatti torno a casa tutto eccitato e appena metto sul disco ho la conferma: il modo in cui risuonano per intero l’album dei VU è proprio SWING !!! Non uno swing normale ovviamente, immaginatevi piuttosto una mini Arkestra demoniaca alle prese con White Light/White Heat e capirete come in realtà nonostante la mancanza di chitarre/amplificazione il risultato sia rumeroso e frastornante come l’originale. Ricollegandomi alla descrizione del live dei Talibam! fatta prima, immaginatevi questa gente talentuosissima che sa suonare a livello quantistico senza bisogno di spaziotempo e che naviga nel nostro spaziotempo scegliendo come base de vecchis le canzoni immortali di reed cale morrison tucker. I Puttin on the Rits sono così diligenti ed eleganti che tutti i rumeri le intensità e persino i minutaggi dell’originale sono rigorosamente rispettati, ma sempre in maniera tesseratto.

Insomma ora che pure voi cretinacci di Bastonate pare che amiate sia gli VU che Sun Ra (oltre a cose di dubbio gusto come Taylor Swift e boh quelle cazzate che lo rendono ogni anno sito musicale dell’anno) fatevi un favore e riscoprite l’origine swing che è dentro ognuno di voi con questo raffinatissimo disco jass! Dentro ci troverete pure un cd con cover di pezzi jass suonati in modo jassisstico, c’è pure quella fly me to the moon resa famosa tra noi nerd nel pomposissimo Evangelion. Ci sarebbe stata bene li dentro per prendere in giro i problemi di Shinji il fesso. Voto: 10

CHE CAZZO E’ BELLIISSIMO STO DISCKO DOVETE AVERLO MIGLIOR COVER ALBUM DI SEMPRE PE RUNO DEI MIGLIORI DISCHI DI SEMPRE !!!! KUI’ UN ANTEPRIMA YOUTUBE DLE PEZZO PIU’ NROMALE DLEL?ORIINGALE E QKUINDI ANKE DI QUESTO KVOER SUL DISCO POI TUTTO DIVENTA POIU’ MATTO FINO AD UNA SISTER RAY TROMBORGISTICKA ANDATE A VEDER EI TALIBAM! E COMPRATEVELO!!!! VOTO: 10.12

Pikkio Music Awards 2k14 (parte 1)

CIAO IO SONO DJ PIKKIO E BENVENUTI ALLA SECONDA EDIZIONE DEI PIKKIO MUSIC AWARDS! (qui la prima)

per leggere questo articolo si consiglia questo sottofondo musicale

Prima di spararvi banali classifiche ripercorriamo quest’anno 2k14 in musica, sicuramente meno rivelatorio ed esplosivo del 2k13, ma proprio per questo figlio dell’onda d’urto dell’instikkio 2k13. Succede banalmente che rientrando nello stikkio, pre-vita post-morte, si finisce nello spazio universo, galassie, come già previsto d’altronde da Exai nel suo percorso umidità stikkio primordiale cd1 –> spazio sconfinato cd2. Spazio di un universo che gli Autechre fanno risucchiare poi nell’ultima traccia YJY UX: un buco nero/stikkio super massiccio atto in futuro a rigenerare altro universo. Ecco il 2k14 è proprio parte di questo risukkio, è pieno di SPAZIONAMANIA, trip nella morte, robe nel futuro 4k.

Grey Over Blue (EarthPortal Mix)
Grey Over Blue (EarthPortal Mix)

La cosidetta HDLIFE viene sempre più accettata e praticata, tant’è che oltre a quella puramente divertente materica ora ha altre branche come quella esi(sten)ziale  (b(l)ow(o)nd(a)sk(ar)fu) dell’esistere un giorno o speculativa dell’accelerazionismo. HDLIFE viene però anche subita tra capo e collo, come ha dimostrato la CULOMANIA Kim Kardashiana, una moda figlia della grande america turbocapitalista kanye westiana che è solo un tentativo rozzo ed egotico di contenere la vera CULOMANIA globale che è ben illustrata dall’unica vera CLASSI FICA (stikkiochart) possibile, quella di pornhub. In questo universo di incredibili statistiche pipparole, buona per 10mila articoli per blog orribili, trova ovviamente spazio l’argomento CULOMANIA sotto forma di sfida TETTE vs CULO nel mondo. Notate come tutta l’Africa e le due Americhe siano totalmente CULOMANIAKE, mentre metà Asia e tutta l’Europa siano ZINNOMANIAKE. Ora Zinne=Latte=Galak=Galassia=Via Lattea ovvero la nostra galassia. Culo invece non è uguale a merda come subito penserete voi merdoni! CULO=PROPULSIONE ATTRAVERSO L’ESPULSIONE DEL MERDONE !!!

Ecco spiegato come mai gli album più esplorativi e spaziali dell’anno provengano quasi sempre dall’area afrofuturista/atlantica. La nuova propulsione culica ha dato una spinta alla retorica spaziale permettendo di esplorare non solo la galassia zinnica euroasiatica, ma anche le lande universali della morte o il recupero di nuove scienze. Significativo che l’anno-in-kulo del 2k14 sia stato esaminato in maniera pikkiomaniaca solo da una rivista online di videogiochi testimonianza della sempre più concreta esistenza di una VIDEOGAMEWAVE.


Pineal Mix

Risukkiati nell’instikkio 2k13, nel corso del 2k14 abbiamo finalmente recuperato altre memorie che vorticosamente volteggiavano attorno a noi già gli anni scorsi, ma che ci si ostinava a non afferrare, persi ad affilare improbabili coltellini dark-techno. Ora queste memorie dal futuro (Spaceape RIP) ci si stanno veramente incollando addosso e ci danno nuova forza per comprimerci tutti insieme in un solo spazio. Testimonianza massima di quest’andamento a spirale inversa della musica odierna è la densità sempre più massiccia di uscite di dischi significativi all’avvicinarsi della fine del 2k14. Dalla stella Syro il dragone in poi, l’universo musicale ha iniziato a comprimersi sempre di più in una giusta negazione del tempo e della stanca scansione annuale, privilegiando quella NATURALISTA del solstizio invernale. Giusto uscire tutti insieme nel periodo in cui il Sole sparisce lasciandoci freddi e soli: comprimendoci tutti in un solo punto possiamo così finire nel tesseratto dell’Amore e cambiare le variabili del presente per un phuturo migliore!!! Attenzione però, a cambiare queste variabili potrebbero essere entità maligne e base per altezza non genererebbero più Amore, ma Odio !!! Per questo dico schiacciatevi nel tesseratto, ma portate con voi solo i Dischi DIO. E sopratutto in Elite: Dangerous rifiutatevi di commerciare schiavi ! Non ripetete l’errore orrorifico dei terrestri !!!